Blog Tour, Intervista, Mistero, Narrativa, Narrativa Italiana, Romanzo, Suspense, Thriller

Blog Tour – Trappole Mortali di Chris Greeceman – Intervista all’autore

Ti ricordi? Qualche tempo fa ho recensito questo romanzo a metà tra un thriller e un romanzo rosa. Dopo averlo letto ne ho parlato con l’autore, ma sarebbe meglio dire autrici! Beh ne è uscito questo blog tour, e io ho avuto l’onore di mettere nero su bianco in questo mio spazio pieno di parole l’intervista a chi ha scritto questo libro! EXTRA BONUS! Solo per i lettori del blog un video inedito di Chris alla fine dell’intervista!

Intervista a Chris Greeceman

Come è nata l’identità di Chris Greeceman?

G: Avevamo già deciso di darci uno pseudonimo che ci rispecchiasse, si trattava solo di scegliere quello giusto. Doveva avere un significato, doveva essere nostro. È stato poi un parto improvviso. Infatti è nato durante un viaggio in treno.

C: Eh già, ci è venuto a cercare lui. Chris Greeceman non è soltanto un nome di facciata per nascondere le nostre identità. Chris è un’entità concreta, è il vero autore delle storie di April May. Questo perché, lavorando insieme, abbiamo capito che la nostra scrittura a quattro mani da vita a un terzo autore con una personalità tutta sua. 

Trappole Mortali è stato descritto dall’autore come romanzo “arancione”, l’idea di fondere Romance e Thriller è stata di entrambe le metà di Chris? C’è una parte predominante nel romanzo?

G: Più che altro il colore rispecchia le preferenze di ciascuna delle due parti, una più portata al giallo/thriller, l’altra più sentimentale. Sicuramente la parte thriller è una componente importante, ma ci sembra molto ben mescolata al romance.

C: Sì, è stato divertente unire i due generi, ci ha permesso di sondare alcuni sentimenti dei protagonisti che non sono direttamente collegati con la storia gialla. Per questo continueremo a proporre crimini e misteri, mischiati con affetti e vita quotidiana. I complessi rapporti tra i protagonisti saranno il collante tra gli episodi della serie.

Scrivere e sviluppare un libro durante la pandemia è stato difficile? Come è stato comunicare tra voi?

G: Sulla stesura del libro la pandemia non ha avuto alcuna influenza. Chris e Chris non hanno altro impegno che non sia la scrittura e siccome vivono a centinaia di chilometri di distanza, il tutto avviene tramite telefono.

C: La verità è che abbiamo una grande empatia. Scrivere in un periodo di solitudine e clausura ha dato un senso ancora più forte al nostro lavoro. Sia comunque benedetto internet per quello che permette di fare a distanza.

Essere autori conosciuti e famosi è un sogno per molti. Eppure voi avete deciso di oscurare il vostro nome per dare attenzione solo alla storia che avete scritto, ci vuole coraggio. Cosa vi ha insegnato questa esperienza? Cosa vi ha sorpreso?

G: Mah, diciamo che la scelta era obbligata. Chris Greeceman è uno, nato appositamente per scrivere di April May. Cosa ne venga fuori e quale possa essere l’insegnamento è ancora presto per dirlo, magari ci risentiamo al terzo o quarto volume della serie. Una sorpresa? Scoprirci così simili. Su quel treno che ha visto la nascita di questo autore a due teste, viaggiamo alla stessa velocità.

C: Concordo. Non importa chi batte realmente la tastiera. Per noi essere Chris Greeceman è l’unico modo per dare vita a questo mondo di fantasia. Il successo arriverà quando i lettori vorranno bene a April come a un’amica e attenderanno con ansia la sua prossima avventura. E saremo felicissime così.

La trama di Trappole Mortali è complessa, articolata e sviluppata in maniera magistrale. Le due metà di Chris hanno costruito insieme una scaletta a cui attenersi o ognuno ha scritto un po’ e alla fine avete fatto combaciare le varie parti della storia? Come è avvenuta concretamente la stesura del romanzo?

G: Noi ne parliamo, svisceriamo le caratteristiche fisiche e psicologiche, tratteggiamo luoghi, parentele, amicizie. Poi pensiamo al cuore della storia e da lì parte il brainstorming. In ultimo viene la scrittura, in cui ogni Chris sceglie le scene che preferisce stendere, sulla base di un canovaccio già stabilito.

C: Proprio così. Quando abbiamo iniziato, non sapevamo nemmeno noi come avremmo fatto. Così ci siamo messe ogni giorno un’ora al telefono e abbiamo cominciato a parlare. Da lì è partita la magia. Ognuna di noi scrive delle scene, ma poi rielaboriamo assieme. E ciò che ne viene fuori è la perfetta sintesi.

April May è una donna coraggiosa e forte. Non vediamo l’ora di leggere di nuovo di lei, quanto dovremo aspettare per un nuovo capitolo?

G: Poco, speriamo. Tuttavia un Chris ha mille distrazioni tra cani, gatti, figli, puzzle, videogiochi e giardino; l’altro Chris è un maniaco della precisione, ritorna sempre sui propri passi a controllare. Comunque, per fine aprile dovremmo farcela.

C: È vero, un Chris non è mai soddisfatto, ma per fortuna c’è l’altro che sa come farlo smettere. La cosa bella per chi ha amato Trappole Mortali è che nella nuova storia troverà molti dei protagonisti del primo episodio, più un’intrigante new entry che metterà in crisi molte certezze della nostra April. Sarà un viaggio appassionante tra passato e presente, alla scoperta di una sconcertante verità.

BONUS VIDEO

Non perderti le altre tappe sul libro Trappole mortali online nei prossimi giorni! Un ringraziamento e un abbraccio speciale a Chris Greeceman!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.