Racconto, Saggistica, Scrittori Emergenti

Il Giardino sulla Spiaggia di Gabriele Levantini

Una raccolta di racconti ogni tanto è quello che mi serve per spezzare tra un libro ed un altro, questa di cui ti parlo oggi è nata da un’idea di Gabriele Levantini che, dopo aver riscosso successo sul suo blog, ha deciso di raccogliere le sue storie in un unico libro.

Ovviamente essendo una raccolta di racconti non esiste una trama generica per tutti, credo che la frase più giusta per definirli sia proprio “spezzato di vita reale dal punto di vista di Gabriele”.

I racconti sono effettivamente scene di vita quotidiana: un ragazzo innamorato della sua “compagna di giochi”, uno che non ha ancora ben chiaro quale sia il suo scopo nella vita, analisi di personalità diametralmente opposte che casualmente si trovano in locali diversi nello stesso incrocio, nostalgia, rabbia, amore, solitudine… tutti protagonisti di questi racconti.

Impressioni di una Lettrice

Ormai sai che la sincerità è quello che fa la differenza tra una persona affidabile e una che non lo è. Del resto non ho mai sentito nessuno affermare di fidarsi di un farabutto bugiardo. Bene, questo libro mi è piaciuto. Perché la personalità di Gabriele, da quello che si evince dalle sue parole, ha molti lati in comune con la mia. Una persona molto riflessiva, che nota tutto e non lo da a vedere, anche se sa che tutto (davvero tutto) è importante.

Uno dei racconti che mi ha maggiormente colpito è “Il peso”, poco più di una pagina per descrivere la sofferenza di una ragazza di nome Hanna che deve necessariamente chiarire qualcosa con un lui. Hanna è diventata invisibile agli occhi del mondo e insensibile a quello che le gira accanto, è sola con il suo dolore. Sola e lontana da tutti pur camminando tra la folla. Il peso del dolore è tangibile in ogni parola. In realtà noi di quanto è successo non sappiamo nulla, ma non

La bravura di Gabriele è stata quella di descrivere nel modo più lineare e concreto il rapporto tra i protagonisti dei suoi racconti e i sentimenti, senza tergiversare in inutili descrizioni o giri di parole. Qui i protagonisti sono il dolore e la sofferenza, l’amore e la passione, in poche parole sono sentimenti.

Se vi consiglio questa raccolta? La risposta è sì se volete fare un viaggio tra i sentimenti. Alla fine troverete anche qualche aneddoto personale sulla vita dello scrittore, anche se tutti i suoi racconti contengono qualcosa di autobiografico!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.