Avventura, Blog Tour, Fantasia, Mistero, Narrativa, Narrativa Italiana, Promozione, Racconto, religione, Review Party, Romanzo, Storico, Streghe, Suspense, Viaggio

ReviewTour – Morte di una strega di Mariangela Cerrino

Come di consueto ritorna l’appuntamento con i ReviewTour di Leone Editore, e oggi il protagonista è un romanzo storico che parla di arti proibite e di inquisizione, ma non tutto è come sembra…

Trama

La storia che sto per raccontarvi, e di cui vi ho già parlato qui, si svolge in Francia nel Medioevo: un periodo storico difficile e travagliato dove la religione si trova al centro di uno scontro con la monarchia, e superstizioni e pregiudizi, rafforzati e combattuti da inquisitori più o meno integerrimi, possono davvero decidere la sorte di uomini e donne.

Ademar, che per assonanza non posso immaginarmi diverso da Rufus Sewell (Conte Adhemar di Anjou nel film “Il destino di un cavaliere”) è un uomo che da cinque lunghi anni erra per il mondo alla ricerca di nuove cose da imparare sul mondo della medicina, da cinque anni non torna a casa, da suo padre, il signore di Cly e da suo fratello Guillaume. Da cinque anni non riesce a darsi pace, da quando la sua amata moglie Blanche e il figlioletto Alois sono stati uccisi lasciandogli un vuoto incolmabile che lo rende quasi apatico e alla costante ricerca di un qualcosa che nessuno gli porterà indietro. Ademar non è un uomo come gli altri, oltre ad essere un medico erudito, lui riesce a vedere oltre.

Ademar non sembra aver fatto segreto del suo misterioso dono con nessuno che lo conosca davvero bene, e non può tenerlo segreto neanche ad Isaline, una giovane donna che esercita la medicina anche se non le è concesso. Una giovane donna che Ademar incontra per la prima volta in una delle celle del suo palazzo a Cly, rea di aver stregato il padre deceduto da pochissimo tempo. Una strega dunque? O solo una bellissima e giovane donna che ha cercato in ogni modo di alleviare le sofferenze di un vecchio malato mentre i suoi due figli erano lontani?

Sarà Janus, un inquisitore senza scrupoli e circondato da una sorta di aura malefica, a dare il tormento ad Ademar, per il suo personalissimo scopo: alleviare la fame di potere.

La storia è contornata da amici leali o meno, persone di cuore e giochi di dominio. Un amore che sembrerebbe saper curare alcune ferite rimaste scoperte…

Impressioni di una Lettrice

Da un bel po’ di tempo non leggevo una storia così, un po’ storico e un po’ fantasy. Personaggi ricchi di dettagli e descrizioni talmente accurate da sentirmi li io stessa.

Il personaggio del protagonista, Ademar, ha un carattere forte e deciso. La scelta di studiare anziché imparare a combattere lo ha reso un uomo libero e gli ha permesso di girare il mondo ed accarezzare altre culture, imparando così a destreggiarsi con astuzia nelle situazioni di pericolo per lui e per le persone che gli stanno a cuore. La sua mente riesce ad elaborare trucchi e stratagemmi per creare un’illusione ed è per questo che il suo personaggio è quello che mi ha colpito di più. I suoi ragionamenti mi hanno totalmente affascinata.

Mariangela Cerrino ha avuto la capacita di trasportarmi in un’altra epoca, totalmente assorta nella lettura che ho terminato in un paio di giorni. La scrittura è fruibile da tutti e mi ha dato lo spunto per andare a ripassare alcuni avvenimenti storici che stavano nei meandri del mio cerebrito a prender polvere. Se pensate che Morte di una strega sia un romanzo noioso e soporifero posso sottoscrivere che non è assolutamente così: ALERT! Vi state sbagliando di grosso!

In periodo difficile come quello che stiamo vivendo oggi in Italia e nel Mondo mi rendo conto quanto la “parola” sia sempre stato l’arma più potente per noi uomini. Nel Medioevo sarebbe bastato additare qualcuno e chiamarlo strega o stregone per instillare il dubbio ed arrivare al rogo. Oggi, come all’epoca, siamo spaventati da minacce più che reali e tangibili, ma ci lasciamo soggiogare da parole che invece di tranquillizzarci ci lasciano alla deriva dei nostri impulsi e non ci permettono di seguire la ragione. La giusta via che tutti oggi dovremmo percorrere, seguendo i suggerimenti di chi sa cosa fare e come comportarsi. Ce la caveremo, come sempre!

Non mi resta che consigliarvi di leggere le altre review del tour che trovate nell’immagine qui sopra, di acquistare questo romanzo e, ovviamente, sono graditi i feedback!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.