Avventura, Blog Tour, Classici, Narrativa, Narrativa Italiana, Racconto, Review Party, Romanzo, Scrittori Emergenti, Storico

Waterloo. I Cento giorni leggendari – Matteo Bruno

Siamo giunti all’ ultimo incontro con il romanzo storico di Matteo Bruno che abbiamo imparato a conoscere alla perfezione in questi ultimi giorni. Attraverso le tappe del blog tour abbiamo approfondito i vari aspetti e le varie tematiche presenti nel libro e abbiamo avuto modo di scambiare qualche chiacchiera con l’autore. Nello specifico io ho avuto il piacere di trattare il tema dell’amore tra Elisa Mancini e Giacomo Boschi, se hai perso il mio articolo clicca qui!

Oggi con la recensione del libro pubblicata da tutti i blogger si conclude questa splendida iniziativa organizzata da Thriller Storici e Dintorni e promossa da BookRoad.

Trama

Isola d’Elba, febbraio 1815. Il giovane Giacomo Boschi, scudiero di Napoleone, idealista, profondo ammiratore dell’imperatore e cavallerizzo esperto, riceve una grossa delusione d’amore quando Elisa Mancini, la ragazza di cui da anni è segretamente innamorato, si sposa con un ufficiale britannico. La fuga di Napoleone dall’Elba per riconquistare il potere diventa per lui l’occasione di liberarsi dai tormenti. Seguirà il grande condottiero in Francia per la sua ultima impresa, vivendo cento giorni entusiasmanti, con indosso la divisa da corazziere e con un nuovo amore nel cuore. Nel frattempo Elisa è con il marito a Bruxelles, dove gli eserciti alleati si stanno radunando per affrontare la battaglia decisiva a Waterloo. Sui fronti opposti si giocano i destini di Giacomo ed Elisa: riuscirà la battaglia del secolo a spezzare un legame così profondo?

Impressioni di una Lettrice

Sebbene questo sia il primo libro che leggo sulla battaglia di Waterloo non ho potuto fare altro che rimanere totalmente colpita dal racconto.

La sapiente mano di Matteo Bruno mi ha fatto totalmente immergere nell’atmosfera del romanzo ed è stato peculiare provare a vivere quei momenti come se in battaglia ci fosse lo stesso lettore.

Le scene di guerra sono descritte magnificamente, se non l’avessi letto io stessa avrei pensato di stare vedendo un film data la minuzia di particolari e il crescendo della narrazione.

Il linguaggio è semplice e comprensibile sia nella narrazione che nei dialoghi. La scelta di Matteo Bruno di inserire alcune frasi in lingua originale è una chicca che ho gradito particolarmente, per far abbandonare ancora di più il lettore nel clima del romanzo storico. Il sapiente uso degli aggettivi è una peculiarità di questo scrittore di grande talento.

Se pensate che questo sia un romanzo terribilmente noioso vi state sbagliando di grosso, Napoleone, che è stato il personaggio d’ispirazione per molti dei più noti personaggi politici del passato e del presente, è trattato molto diversamente da quanto possiamo ricordarci dai libri di scuola. Attraverso, poi, gli occhi di Giacomo, Isabelle, Spencer ed Elisa avremo una visione quotidiana di chi realmente potrebbe aver vissuto quell’ epica battaglia in Belgio.

Il mio consiglio? Libro su una delle battaglie più drammatiche assolutamente da leggere, atmosfera perfetta, non manca niente. Il mio punteggio è 4/5.

Ringrazio tutti i lettori del mio blog, la redazione di BookRoad per essere gentili e disponibili come al solito e Thriller Storici e Dintorni per aver diretto questo fantastico Blog Tour!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...